CREATTIVA. Fiera del Levante 2015

Nel capoluogo pugliese in questi giorni è presente la 79a Fiera del Levante, quest’anno ricco di eventi, laboratori e congressi. Nei giorni che vanno dal 12 al 14 settembre la Fiera del Levante ha ospitato per il secondo anno successivo il salone CREATTIVA.

Creattiva è la fiera nazionale dedicata alle arti creative e manuali, nata a BERGAMO nel 2008, esportato a NAPOLI dal 2012, quest’anno anche BARI per la seconda edizione.

A Creattiva è possibile trovare tutto ciò che serve per soddisfare la passione creativa: dai tessuti alle componenti per bigiotteria, dalle paste modellabili ai colori, dai filati alla carta…ma non solo!

Creattiva infatti è soprattutto una fiera che propone al visitatore corsi e dimostrazioni per apprendere direttamente dai professionisti, tecniche dell’arte creativa.

Ed io non potevo mancare a quest’appuntamento. Filojoux era presente per captare novità creative, per prenderne ispirazione e tornare più carica che mai. Ma ora voglio condividere con voi le foto scattate in fiera. Colori, tessuti e profumi che ispirano solo ingegno e fantasia! 😉

Cliccate sulle immagini per ingrandirle!

Creattiva_1 Creattiva_2 Creattiva_3 Creattiva_4 Creattiva_5 Creattiva_6 Creattiva_7

Rieccomi. Benvenuto Settembre.

Settembre ormai iniziato, l’estate è agli ultimi colpi di calore ed eccomi ritornata dopo oltre un mese di pausa. Qui in Puglia agosto è stato di fuoco.

Settembre è un mese a me caro (è il mese del mio B-day) inoltre al rientro dalle vacanze si fanno nuovi progetti, si ricomincia con nuovi propositi e si ha una carica in più. Ed io di progetti ne ho tanti, in autunno mi riempio di gomitoli di lana, le prime giornate di fresco portano la gran voglia di uscire i ferri dalla borsa delle meraviglie (così chiamo la mia borsa porta accessori per le mie creazioni) ed eccomi pronta a sferruzzare.

I colori visti nelle sfilate moda A/I 2015/16 sono dall’avvolgente color marsala alla sobrietà del nero per la sera. Troviamo il Rosso accostato al bordeaux per essere eleganti anche nel quotidiano, tra gli accessori più in voga troviamo le borse a mano. Per una donna libera e ribelle ritroviamo colori come Marsala, marrone, blu e tanto nero; tessuti con fantasie etniche. Va anche tanto di moda l’ocra, l’oro e l’argento e per chi ha uno stile più classico, blu notte e beige, per i cappottini dal tocco bon ton e le mantelle.

Insomma io sono pronta per i miei futuri acquisti sapendo già di che colori si riempirà la mia cesta di gomitoli di lana.

A presto, gente. 😉

Regalare handmade? Ecco tre buoni motivi.

In un’epoca dove le multinazionali, i franchising e le griffe hanno la gran parte del mercato esiste una piccola nicchia fatta di persone, pensieri e creatività.

Essi sono piccoli artigiani, che con la passione nel creare, e con la capacità di trasformare un’idea in oggetto, realizzano prodotti unici e soprattutto non riproducibili in serie.

Ed ecco in elenco cosa rende un oggetto “handmade” speciale:

1. È unico, esclusvo, originale. Essendo handmade, ovvero realizzato a mano, non può esistere una creazione identica all’altra. Si può essere certi che nessun altro farà il regalo identico al vostro.

2. È fatto da una persona che ama quello che fa.  Ogni creazione è realizzata dal creativo con passione e cura per il dettaglio. Ed è per questo che il creativo (che diventa anche designer) mette il suo nome e la faccia su quello che fa.

3. È personalizzabile. Quando si sceglie per un prodotto handmade, si instaura un rapporto con l’artigiano fatto di messaggi, email e chiamate, raccontando al creativo l’oggetto così come lo si vorrebbe; rendendosi, protagonista della creazione dell’oggetto, insomma anche chi sceglie è un po designer!

E tu che aspetti? Non sei stufa/o di girare per negozi per trovare un oggetto simile a quello che cercavi? Chiedi al tuo artigiano ti saprà realizzare l’oggetto che hai in mente.

A presto, gente. 😉

Ciao mondo!!

Mi presento il mio nome è Rosaria, e questo sarà il mio piccolo spazio dedicato alla creatività.

Il mio primo approccio con l’artigianato e le creazioni artigianali l’ho avuto da bambina, quando guardavo la mia mamma, sarta, che realizzava da un pezzo di stoffa meravigliose creazioni.

A 9 anni ho iniziato  a “giocare” con l’uncinetto, e poi da lì non mi sono mai più fermata.

Ora mi diverto con il mio hobby creando bijoux, borse, accessori e complementi d’arredo tramite il riciclo creativo.

A presto gente. 😉

da Filojoux.